Osteopatia in Gravidanza – I Primi Mesi di Cristian Ciranna Raab

Osteopatia in Gravidanza – I Primi Mesi

L’osteopatia vuole sottolineare l’importanza di un approccio fisiologico alla gravidanza, ovviamente sempre affiancato al medico curante e consapevole dei vari rischi.
Accompagnare “osteopaticamente” una gestante in questa particolare fase della vita (questo articolo si concentrerá sui primi mesi) puó essere utile per affrontare il periodo riducendo i livelli di stress, gestire sintomi ed alcuni disturbi che potrebbero alterare lo stato di benessere e quindi influenzare la gravidanza stessa per arrivare ad un travaglio e ad un parto con meno rischi di complicazioni cliniche.

Primo Trimestre

Cambiamento ormonale

Il primo trimestre è caratterizzato da un forte cambiamento ormonale. Il progesterone sará causa di un vasto cambiamento a livello metabolico, vascolare, muscolo-scheletrico. Far fronte a questo repentino e ampio cambiamento non è sempre facile, ma è fondamentale conoscere i cambiamenti, per poter aiutare la gestante ad affrontarli al meglio, cercando di ridurre cosí il carico allostatico e gestire la gravidanza al meglio.

Dispnea – Lieve mancanza di fiato

I primi mesi sono spesso caratterizzati da fatica e sonnolenza ed una lieve dispnea. Questo è per lo piú dovuto ad un aumento della perfusione sanguinea, ad una forte attivitá angiogenica, ad una fisiologica tachicardia e quindi ad un bisogno maggiore di ossigeno. Donne che hanno sempre condotto una buona e regolare attivitá fisica avranno meno problemi ad adattarsi a questo fenomeno, ma la grande maggioranza affronta oggi una gravidanza partendo da una vita lavorativa per lo piú sedentaria. In questo caso il trattamento osteopatico puó essere di aiuto, in quanto si puó agire sul sistema respiratorio, sul torace e sui muscoli respiratori, proprio per cercare di aumentare la capacitá polmonare e quindi la possibilita di adattamento nelle prime fasi.

Nausee

Lavorando sul sistema respiratorio, proprio nei primi mesi, si ottengono buoni risultati anche per altri comuni sintomi legati alla gravidanza, come ad esempio la nausea (le cause delle nausee gravidiche non sono ancora del tutto chiare dato che da un lato si riscontra un’attivitá spastica involontaria del cardias e del piloro, dall’altra un’instabilitá metabolica glicemica) e la dispepsia da reflusso gastro-esofageo. L’osteopatia puó agevolare la circolazione a livello gastrico e viscerale, facilitando cosi la digestione. I cambiamenti ormonali influiscono sull’azione del sistema nervoso autonomo e possibilmente ad una alterazione nella funzione vagale.

 

Cristian Ciranna-Raab

OSTEOPATA

 MSc.,BSc.,D.O.,DPO, Dipl-GDK/CDS(CH)