IL MASSAGGIO CINESE DEL BAMBINO – di Nicola Pasquali

 Il bambino in medicina cinese ovvero:”La primavera della vita”

Nella visione della medicina tradizionale cinese; il bimbo è la “primavera”, nasce prematuro, dal punto di vista fisiologico ed energetico, e deve attraversare una lenta evoluzione per giungere a una maturità psico-organica che gli permetterà di affermare il proprio destino.

Il massaggio pediatrico favorisce questa evoluzione.

Dato che, il sistema somato-sensoriale del neonato è rudimentale; si comprende la necessità di stimolo-terapie tattili che, partendo da riflessi costanti che, col privilegio dello sfioramento del viso, delle mani e dell’addome, lo seguano nel suo sviluppo e nella sua evoluzione, ampliando man mano le zone cutanee da ‘toccare’.

Il massaggio nella prevenzione.

La prevenzione nelle patologie dell’apparato digerente

L’apparato digerente del neonato è funzionalmente immaturo; ciò determina  una frequente predisposizione a  patologie  gastriche e coliche che sono  alla base della comparsa di tre sintomi fondamentali:

  • il vomito,
  • la stipsi
  • la diarrea

I disturbi dell’apparato digerente causano una difettosa digestione e assimilazione degli alimenti.

In medicina Cinese, questo equivale a un’alterata purificazione dei cibi, che determina una scorretta separazione delle sostanze pure Qing da quelle impure Zhuo.

L’assorbimento dell’impuro, predispone alla produzione di mucosità che possono ristagnare a livello del tubo digerente o si sollevarsi ad intasare le vie respiratorie.

Pertanto, una regolarizzazione delle funzioni digestive è fondamentale per l’eliminazione sia dei  disturbi gastro-colici che per la prevenzione di numerosissime patologie respiratorie.

Ne deriva che un’attenzione particolare va riservata alla dieta.

Spesso la correzione degli errori alimentari è da sola è in grado di attenuare o risolvere tali patologie digestive.

Ma quando non basta?

Quando il risultato ottenuto con la regolarizzazione dell’alimentazione non è sufficiente, il massaggio pediatrico è in grado di offrire un eccellente ausilio terapeutico.

Vi illustrerò ora una se semplice sequenza di stimolazioni manuali, che possono essere efficacemente utilizzate a scopo preventivo per promuovere la digestione ed eliminare il ristagno dei cibi.

Potete eseguire le stimolazioni seguendo i disegni e le descrizioni.

Ogni stimolazione va eseguita almeno per un minuto.

Tutta la sequenza deve essere iniziata e terminata in unica soluzione senza interruzioni, anche non seguendo l’ordine in cui descritta.

Stimolazioni

Mano e avambraccio

  • Tonificazione di Pijing :           Sfregare la linea sul lato radiale del pollice, faccia palmare dalla punta del dito alla base
  • Dispersione di Banmen:         Sfregare la linea sull’eminenza tenare, dalla piega del polso alla base del pollice.
  • Divisione di Shou YinYang: Aprire sfregando con i due pollici sulla piega del polso, lato mediale, dal punto centrale verso l’esterno.
  • Spinta su Neibagua :              Sfregare sul palmo della mano, eseguendo una linea circolare a 2/3 del raggio. in senso antiorario                                                                      passando dalla base del polso.

                     

Tronco e Arto Inferiore

  • Impastamento di Roufu:     Impastare l’addome in profondità, come se faceste la pizza.
  • Divisione  Fu YinYang:     Aprire sfregando sull’addome, dal centro verso l’esterno, sotto le coste.
  • Impastamento di Pishou:   Impastare contemporaneamente con la punta di indice e medio i due punti a lato della colonna , all’altezza                                                      della dodicesima vertebra dorsale.
  • Impastamento di Zusanli: Impastare il punto sulla gamba, lateralmente alla tibia, quattro dita (del Bambino) sotto la rotula.

                 

          Queste stimolazioni vanno eseguite una volta al giorno, fino a miglioramento della sintomatologia.

Pasquali Nicola

Riflessologo – Terapista Complementare