“PERIODO POST COVID-19” di Nicola Pasquali

“PERIODO POST COVID-19” di Nicola Pasquali

I TRAUMI DA STRESS E LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE

Dedicato alle future mamme:
“Conoscere i meccanismi dello Stress e le reazioni conseguenti a continui stimoli, ed intervenire con la Riflessologia”

Stiamo vivendo giornate di tensione e paure; un nemico invisibile (COVID-19) è accanto a noi, mina la nostra stabilità emozionale e le nostre sicurezze, radicate nel tempo.

Ritornerà la normalità tanto attesa e ricercata?

Siamo sicuri che ritorneranno le nostre certezze, alla tranquillità e serenità, senza che siano rimaste tracce nella nostra mente?

Ogni giorno, il nostro sistema nervosi viene sollecitato da stimoli che ci rendono attivi e produttivi.

Quindi noi reagiamo naturalmente alle sollecitazioni ambientali, adattandoci fisiologicamente e questo permette all’organismo di sopravvivere.

Ma, continue sollecitazioni nel tempo (notizie ed eventi devastanti) possono causare, anche nella persona più sana e stabile mentalmente, il coinvolgimento del subconscio, ove viene a fissarsi un dubbio, che lentamente può crescere, ed in un secondo tempo manifestarsi.

Il livello di tolleranza varia soggettivamente.

Pertanto, se l’organismo non è più in grado di ristabilire l’equilibrio naturale, si vive in una situazione di perenne allarme, con costante percezione di pericolo.

Ci sono strutture del cervello rivestono un ruolo determinante nella risposta allo stress;  una comunicazione difettosa fra di esse può provocare il non adattamento alle situazioni stressanti.

 

Quindi quali sono le conseguenze?

Un deficit nella regolazione tra il Sistema Nervoso Simpatico e Parasimpatico provoca nell’organismo uno squilibrio generale , che si trasforma in svariati disturbi:

  • indebolimento delle difese immunitarie,
  • disbiosi,
  • alterazioni dello stato Emozionale; insonnia, stati depressivi, DAP (Disturbo da Attacchi di Panico)
  • bulimie, anoressie
  • ipertensione arteriosa, diabete
  • ipercolesterolemie, danni cardiovascolari

Allora cosa possiamo fare?

Innanzitutto nel breve periodo,  ma anche a lungo termine, dovremo tutti prepararci ad affrontare casi di disagio psicofisico, con ogni metodica disponibile, dalle terapie mediche e psicologiche alle terapie alternative.

Motivo per cui, essendo Riflessologo, posso affermare che, con la Riflessologia Plantare (efficace per il ripristino dell’equilibrio tra Sistema Nervoso Simpatico e Parasimpatico) si può intervenire contrastando i disagi e favorendo il ripristino delle funzioni psicofisiche della persona.

Pertanto con l’intervento Riflessologico, stimolando il Nervo Vago, fondamentale modulatore nella comunicazione Stomaco-Intestino-Cervello e il Nervo Frenico, per il movimento del Diaframma, si agisce efficacemente nel ripristinando una corretta respirazione e di conseguenza influendo sul controllo degli stati d’animo.

Si auspica naturalmente la collaborazione attiva con il/la Medico Curante e/o lo/la Psicoterapeuta.

 

Pasquali Nicola

Riflessologia Plantare Adulti e Bambini